giovedì 15 febbraio 2018

Review Party "Stronze si nasce" di Felicia Kingsley




Buon pomeriggio lettori, oggi vi parlo di un romanzo che aspettavo da tantissimo tempo: Stronze si nasce (in uscita proprio oggi) di Felicia Kingsley, già scrittrice di Matrimonio di convenienza (QUI la recensione), romanzo che avevo amato e che è entrato nella Top10 dei libri del 2017.




TRAMA
 
Allegra Hill è brillante, onesta e altruista. Ma anche un’eterna seconda. Fin dagli anni della scuola c’è sempre qualcuno che la precede. Sempre. E senza dimenticarsi di umiliarla anche un po’. Chi è costei? Ma la classica stronza! Quella di Allegra si chiama Sparkle Jones. Non solo la vita di Sparkle è perfetta, ma la biondissima e splendente ragazza riesce a ottenere sempre tutto ciò che vuole. Ma il tempo passa e a ventisei anni Allegra ha finalmente una casa tutta per sé e un lavoro nell’agenzia immobiliare più prestigiosa di Londra. Il passato, però, non sembra volerla dimenticare e mette di nuovo Sparkle Jones sulla sua strada. Questa volta le cose sembrano andare diversamente e la nemica di una vita le appare sotto un’altra luce… E tutto questo proprio quando l’incontro con un bellissimo imprevisto dagli occhi verdi come smeraldi sembra in grado di sparigliare le carte. Tra feste, intrighi e cene non proprio a lume di candela, in corsa tra le strade di una Londra magnifica, forse, per Allegra è arrivato il momento di scoprire se davvero quello che vuole è la felicità. Questa volta non può lasciare l’ultima mano alla sua adorabile, odiata stronza numero uno!
 
 
RECENSIONE
 
Quando ho letto che sarebbe uscito questo romanzo, devo dire la verità, ero un po' delusa perché mi aspettavo il seguito di Matrimonio di convenienza, ma dopo aver letto la trama, me ne sono completamente innamorata e non potevo non partecipare a questo Review Party!
E, ovviamente, le mie aspettative sono state ampiamente soddisfatte!
Di questo romanzo ho adorato ogni elemento; dall'ambientazione, ai personaggi; dalle descrizioni, ai dialoghi. TUTTO.
Mi sono immedesimata tantissimo in Allegra Hill, l'ingenua (ma non troppo) e buona protagonista che è l'eterna seconda, sempre oscurata dai successi di Sparkle, la Stronza, che pensa solo ed esclusivamente a se stessa e che ottiene tutto ciò che vuole. Io, in Allegra, ho rivisto me; sarà che sono appena uscita da una storia similissima alla sua e che le parole di Sparkle sono state UGUALI a quelle che la Stronza della mia vita rifilava a me, sarà che ho meditato vendetta a lungo proprio nello stesso modo in cui lo fa Allegra, ma mentre leggevo era come se stessi rivivendo quello che solo pochi mesi fa è accaduto a me. Questo libro è caduto proprio a fagiolo. Magari se lo avessi letto tra due anni non mi sarei sentita coinvolta allo stesso modo e avrei trovato irritanti i personaggi, chissà, ma averlo letto adesso, in questo periodo, è stato quasi un toccasana perché ho capito che non ha senso meditare vendetta perché, alla fine, il karma gira per tutti e che noi, eterne seconde, noi ragazze buone, alla fine saremo le più felici; le Stronze invece, non si accontenteranno mai e, così facendo, vivranno una vita triste e prima o poi, a causa del loro comportamento, rimarranno sole. Quindi, grazie Felicia per avermelo fatto, finalmente, capire.
Mi è piaciuta molto anche la caratterizzazione dei personaggi maschili perché ognuno è diverso
dall'altro. Certo, c'è quello che mi piace e quello che odio, ma sono tutti ben scritti.
Stronze si nasce è un libro impertinente. I dialoghi taglienti, i botta e risposta dei protagonisti, rendono il romanzo molto ironico e divertente. Felicia Kingsley ha uno stile che sa appassionare, far ridere, anche commuove qualche volta; è fresco e giovanile, non risulta mai pesante e tiene incollato alle pagine. I capitoli brevi conferiscono un ritmo incalzante che a me piace moltissimo, non ci si annoia mai.
Come per Matrimonio di convenienza, anche qui sono presenti dei cliché, però ragazze, per quanto mi riguarda, se un cliché è scritto e raccontato da Felicia Kingsley, diventa la storia più bella del mondo. Per farvi un esempio, avevo capito fin dalla sua prima apparizione con chi sarebbe finita la cara Allegra, ma leggere di come arriva ad una scelta del genere, con la scrittura della Kingsley, è qualcosa di davvero meraviglioso.
Penso che Felicia Kingsley sia diventata la mia scrittrice di romance preferita, quella con cui rispondere alla domanda "quale scrittrice di romanzi rosa mi consigli?", la Sophie Kinsella italiana. Io spero che continui a scrivere perché voglio assolutamente leggere altro di suo.
Lei è stata la mia salvezza e la mia rovina. La mia salvezza perché mi ha fatto abbandonare qualsiasi proposito di vendetta che, probabilmente, poi, avrebbe fatto soffrire solo me e la mia rovina perché, dopo Ashford voglio sposare anche io un duca, ma è praticamente impossibile trovarne uno.
Se volete farvi un favore, leggete questo romanzo e anche Matrimonio di convenienza, sono sicura al 100% che non ve ne pentirete.
 
 
VOTO:
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Adoro libri del genere, adoro lo stile della Kingsley e voi non potete farvi scappare questo romanzo, quindi correte in libreria! ;)







*Ginny*

Recensione Paper Heir, Review Party su Eastonland!

Buongiorno lettori, 

Oggi vi parlo di Paper Heir, quarto capitolo della Royal Series (se non contiamo la novella Paper Crown su Gideon e Savannah), che ci racconta di Easton. Ho potuto partecipare a questo Review Party e avere modo di leggerlo in anteprima, e non so se sia stato un bene o meno! Eheh!
Ringrazio la Sperling&Kupfer per l'opportunità e vi invito a fare un giro anche sugli altri blog per leggere le loro recensioni!



Recensione:
 
Easton lo troviamo come lo abbiamo lasciato, il solito rubacuori. Subito, però, incontriamo anche un volto nuovo in questa serie, colei che diventerà il volto protagonista del libro insieme ad Easton, si tratta di  Hartley. Una ragazza con una massa di capelli neri, quasi blu, occhi enormi, da manga, bocca larga e naso all'insù. 

Easton è stufo di tutte le ragazze che ha "frequentato" fino ad adesso, gli piacerebbe una ragazza che gli dicesse, dritto in faccia, che lo vuole, senza giochetti. 

"Hartley è una distrazione gradita, un puzzle i cui pezzi non combaciano. E per essere onesti, anche io sarei un bel passatempo per lei, sarebbe fortunata ad avermi."


Easton si sente ancora in colpa per la morte della madre, per come le sue pillole, che lo rendevano dipendente, sono finite per ucciderla. Ora crede di essere un casinista distruttivo e anche se non fa più uso di droghe, soccombe con alcool, sesso e sangue.
Ho amato Easton da subito, dal primo bacio con Ella, forse anche da prima, ed in questo libro lo capiamo meglio di chiunque altro; lui si fa leggere dentro. La cosa che, però, mi ha mandata in bestia è stata che lui ha questa doppia personalità, che lo porta a dire, prima, "sono un Royal e posso tutto" e poi lo fa buttar giù; allontana le persone che gli sono vicine, insultandole e autodistruggendosi. Ella, come sempre, gli è vicina e ne esce sempre come la grande protagonista che è, è un personaggio femminile che non si può non amare. Reed lo vediamo poco, ma percepiamo quanto anche lui tenga al fratello e cerchi più volte ed in più modi di non farlo crollare. 
"A volte la noia è un bene. È nel silenzio che senti il battito del cuore."
Hartley è sicuramente un personaggio femminile che mi ha colpita; la sua storia si intravede ed anche se non si affronta apertamente nelle pagine del libro, si può iniziare ad intendere cosa riserva il suo passato, ma con Erin Watt non si può mai dire, perchè il risvolto è sempre dietro l'angolo e, avendo lasciato così in sospeso le sue vicissitudini, credo proprio che ci stupiranno con dei gran colpi di scena nel prossimo libro. 
«Ho intenzione di farlo»
«Di fare che?»
«Di baciarti» 
Caratteristiche comuni, tra Ella e Hartley, bensì siano diverse e con un passato molto distante, è la grande determinazione, il lavoro duro e l'attaccamento agli amici che sono la loro unica famiglia. Quindi, se vi aspettate una Hartley figlia di papà, che va alla Astor solo grazie ai suoi genitori e che può permettersi tutto, sognare ciò che vuole e una superficialità che cammina davanti a lei, scordatevelo! Troverete una protagonista che lavora duramente, che studia, che non vuole distrazioni perchè ha dei piani ben più grandi ed ammirevoli rispetto alla maggior parte dei ragazzi della Astor.
La storia si sviluppa in maniera semplice, come tutti i libri precedenti, è fluida e ben scritta. 
Hartley, secondo me, sarà il personaggio che scopriremo ancora meglio nel prossimo libro, perché il PoV, in Paper Heir, è completamente al maschile, nonostante mi aspettassi di leggere ed immergermi anche nella testa di Hartley
«Credo di essere più un tipo solitario».
«Grande. Allora staremo da soli insieme»






Uno dei risvolti più sorprendenti del libro è stato l'odio che ho provato nei confronti di Lauren che mi ha fatto cambiare opinione su di lei, se nei primi libri volevo conoscere la sua storia, adesso spero che sparisca per sempre dalla faccia della terra e che non si azzardi a toccare più nessuno dei due gemelli Royal
Mi risulta difficile parlarvi di questo libro senza farvi spoiler, in quanto in ogni capitolo, come ci hanno ormai abituate le nostre Erin Watt del cuore, c'è un colpo di scena che ti fa trattenere il fiato e scaldare il cuore, a volte anche arrabbiare, lo ammetto. L'avvicinamento tra Easton e Hartley è lento e ben costruito, ad un quarto dalla fine comprendiamo meglio anche quanto Hartley tenga a lui ed apprezzi la sua compagnia. Easton perlopiù è il ragazzo incomprensibile che pensiamo sia in superficie, perché sotto la corazza protegge un cuore da gran cucciolone, di cui ci eravamo accorte anche nei precedenti capitoli.



"Quassù, il tempo è sospeso. È un fermoimmagine. Io, lei, il cielo infinito."




ATTENZIONE: Se vi aspettate un happy ending per Easton in questo libro non lo avrete, e dovrete aspettare il prossimo, Paper Kingdom.
La data d'uscita? Ci è ancora sconosciuta, si vocifera arrivi per il Rare di Roma definito a questo Giugno! ;)



Il mio voto: 

Susan.

mercoledì 14 febbraio 2018

WWW...Wednesday #57



Buon pomeriggiooooo, pronti per una nuova puntata?? ;)



 
GINNY
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Eh sì, sto ancora leggendo Empire of Storms di Sarah J. Maas, ma sto andando un po' a rilento a causa degli esami che si avvicinano! Non vedo l'ora che finisca questa sessione, così potrò tornare a dedicarmi alla mia adorata Throne of Glass Series. Comunque, su 600 pagine ne avrò lette circa 200 e posso già dirvi che mi sta piacendo da morire! Ogni libro è migliore del precedente! Tra l'altro ho anche ordinato il cartaceo e non vedo l'ora che arrivi, perché leggere in digitale mi sta friggendo il cervello.
 
La lama dell'Assassina: RECENSIONE
Il trono di ghiaccio: RECENSIONE
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Tra un capitolo di Sarah J. Maas e l'altro, ho anche letto, in anteprima, Stronze si nasce, il nuovo romanzo di Felicia Kingsley, un'autrice italiana che io avevo apprezzato tantissimo con il suo precedente romanzo, Matrimonio di convenienza (di cui vi lascio la recensione)! Questo nuovo libro è davvero bellissimo, ma se volete sapere meglio cosa ne penso, sintonizzatevi giovedì 15 Febbraio (giorno di uscita del romanzo) perché alle 14.00 andrà online la mia recensione ;)
 
Matrimonio di convenienza: RECENSIONE
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Per ora, la scelta della mia prossima lettura continua a ricadere su Tower of Dawn di Sarah J. Maas; voglio assolutamente mettermi in pari con questa serie e, in più, sono curiosissima di leggere questo romanzo perché è interamente dedicato a Chaol, personaggio che non mi fa impazzire, ma non è neanche malaccio; non vedo l'ora di sapere come si evolve la sua storia. E mi hanno detto che il finale è OMG... Ma come farò a resistere fino ad ottobre per il settimo e ultimo romanzo, come??
 
 
 
 
JANE
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Sto leggendo "La signora delle camelie" di A. Dumas. So che molti lo considerano un capolavoro, ma in realtà non mi sta piacendo molto. Quest'anno mi sono ripromessa di leggere almeno un classico ogni mese (se proprio non riesco, ogni duemesi), ma questa volta ho scelto proprio male... Tengo duro e continuo la lettura, nella speranza che andando avanti possa piacermi di più.
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Ho appena finito di leggere Inducimi in tentazione di Lucy Dale, una raccolta di poesie erotiche davvero intriganti! Vi lascio la recensione.
 
Inducimi in tentazione: RECENSIONE
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 

Vorrei leggere "Il cavaliere d'inverno". Eh sì, dopo tanti commenti positivi da parte della mia amica e collega Ginny ho ceduto e l'ho acquistato. Non vedo l'ora di iniziarlo sinceramente!
 
 
 
 
SUSAN
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
Sto leggendo "La promessa" di Sarah Dunn, che uscirà con la DeA il 22 Febbraio e parteciperò al review party! Lo inizierò proprio questa sera per cui non posso dirvi nemmeno le prime impressioni! Dalla trama posso dirvi che sembra carino e frivolo, ma secondo me nasconderà un risvolto profondo e che lascerà il segno.
 
 
2) What didi you recently finish reading?
 
 
 
 
Ho finito di leggere Beauty and the cyborg, di cui io e Jane vi parleremo il 19 Febbraio, stiamo partecipando a questa lettura di gruppo con altri blog, su questo retelling dispotico de "La Bella e la Bestia". Il libro mi è piaciuto anche se, senza spoiler, mi aspettavo una conclusione più dettagliata ed approfondita.
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
È un bel mistero, ho le idee molto confuse a riguardo e tantissimissimi libri da iniziare! Sono molto combattuta tra El Diablo della Robinson in uscita oggi con la Quixote edizioni e Fandom di Anna Day, che aspettavo da tempo che è uscito con la DeA. Dovrete aspettare la prossima settimana per sapere cosa avrò scelto!
 
 
 
 
LOTHIRIEL
 
 
1) What are you currently reading?
 
 
 
 
In quest’ultima settimana ho deciso di essere più perseverante e organizzata, anche nelle letture. Al momento sto continuando la lettura di “Zanne. L’eredità del cane” di Piero De Fazio e, come la scorsa settimana, mi sta lasciando ancora spiazzata, ma per motivi diversi. Se nelle prime pagine l’avevo trovato coinvolgente e intrigante, ora lo sto trovando quasi complicato da portare avanti, poco entusiasmante, avvincente … sto facendo un po’ fatica ad andare avanti, anche se alcune particolarità sono davvero interessanti. Mi ci sto impuntando nella lettura perché sono curiosa di vedere se c’è qualche sorpresa, però per ora non saprei davvero definirlo.
 
 
2) What did you recently finish reading?
 
 
 
 
Complice questa sorta di organizzazione, sono riuscita a finire ben due libri nell’ultima settimana, scoprendo che alla sera prima di addormentarmi il tempo per leggere ci sta sempre, anzi, mi aiuta a rilassarmi il giusto per dormire pure meglio. Ho concluso “Gocce di veleno” di Valeria Benatti, un romanzo molto duro, che colpisce come un pugno nello stomaco. Una storia di dolore e di speranza che non riesce a non lasciare un senso di inquietudine alla fine. E ho avuto l’opportunità di leggere anche una storia molto più piacevole e romantica, ma non priva di messaggi, come “La poesia dell’anima” di Patrisha Mar, un libro che davvero super consiglio e che non potete proprio perdervi, per lo stile dell’autrice e la sua bravura nel raccontare la vita di Anna, Giulio e Tommaso, tre personaggi unici e speciali. Vi lascio il link con la recensione.
 
La poesia dell'anima: RECENSIONE
 
 
3) What do you think you'll read next?
 
 
 
 
Ok, lo ammetto, sto cominciando ad essere allergica a questa domanda perché non so mai cosa potrebbe ispirarmi una volta finito un romanzo. Quindi … boh, non so davvero cosa comincerò, molto dipende dall’umore e dall’ispirazione del momento, anche se mi piacerebbe riuscire a iniziare “La voce nascosta delle pietre” di Chiara Parenti, perché è un regalo inaspettato che mi ha fatto mia madre e la cosa mi incuriosisce.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Bene lettori, queste sono le nostre letture e i nostri programmi di lettura; cosa state leggendo voi? Avete letto qualche libro sopra citato? ;)
 
 
 
 
 
 
 
 
*Ginny*
 
 


lunedì 12 febbraio 2018

"La regola dell’amico" di Kristen Callihan, Game On series #2

Eccoci lettori, 

con una notizia dell'ultima ora,infatti abbiamo, una data e una cover per questo libro tanto atteso!

Dopo La partita vincente, Always Publishing ci presenta il secondo attesissimo volume della GAME ON series: La regola dell’amico di Kristen Callihan.


Uscita: 1 marzo 2018

Costo: €13,90

Trama: UNICA REGOLA, CON UN AMICO… MAI!

Gray non fa amicizia con le donne. Ci fa solo sesso.
La super star del football Gray Grayson ha sempre avuto ben chiaro come vivere la propria vita: godersi ogni momento come fosse l’ultimo. È quello che ha sempre fatto con il football, le amicizie e la schiera di donne prostrate ai suoi piedi. Ma uno scambio di SMS con la figlia del suo agente, complice una cinquecento del colore di una gomma da masticare, sta per scombussolare la sua visione delle cose. Prima che se ne accorga, Ivy Mackenzie diventa la sua migliore amica a distanza, l’unica persona con cui abbia voglia di parlare. Ma quando per la prima volta si ritrovano uno di fronte all’altra, tutto si complica. Ivy diventa il suo unico pensiero.
Ivy non fa sesso con gli amici. 
Soprattutto non con un certo giocatore di football e con un cliente di suo padre. Questa è la sua regola d’oro, non importa quanto sia attratta da Gray. Il suo nuovo migliore amico è irriverente, puro fascino e sensualità, ed è completamente off-limits. Ma è sempre più difficile mantenere le distanze, in particolare ora che Gray sta sfoderando tutte le sue armi per sedurla. Il suo migliore amico si sta velocemente trasformando nel ragazzo più irresistibile che abbia mai conosciuto. Un esperto giocatore come Gray metterà in campo tutte le sue abilità, ma riuscirà a sconfiggere la temuta regola dell’amico e vincere il cuore di Ivy? 

Tutto è lecito in amicizia e nel football, inizia la partita! 

Ve lo devo dire che non vedo l'ora di leggerlo?

Susan.

Bianca Rita Cataldi "I fiori non hanno paura del temporale", l'anteprima del nuovo romanzo HarperCollins

Eccoci di nuovo lettori, 

voglio segnalarvi l'uscita di questo romanzo in questo mese, dalla vena poetica e sentimentale, la sinossi basta a farcene innamorare! Uscirà con Harper Collins Italia "I fiori non hanno paura del temporale" di Bianca Rita Cataldi.


Uscita: 22 febbraio 2018

Sinossi: Bologna 1997. Corinna ha 17 anni, i capelli rossi e un viso ricoperto di lentiggini su cui spiccano due occhi d’acciaio. È la figlia del primo grande amore di sua madre che l’ha abbandonata subito dopo il parto. Serena ha 7 anni ed è la sua sorellastra. Il suo desiderio più grande è farsi considerare da quella sorella maggiore così misteriosa, sempre rintanata dietro le pagine di un libro o con uno walkman nelle orecchie. Vivono in una grande e caotica famiglia allargata in cui vige il matriarcato e dove per ogni decisione ci si rivolge al consesso delle antenate riunite in un’unica cappella di famiglia al cimitero. L’equilibrio familiare inizia a vacillare quando Corinna riceve una strana scatola, è piena di oggetti apparentemente scollegati tra loro ed è l’ultimo regalo del suo vero padre, morto improvvisamente in un incidente. Corinna decide di partire, insieme a Serena, per una caccia al tesoro per le vie di Bologna alla ricerca dei ricordi perduti, del segreto delle sue radici e, inevitabilmente della propria strada nel mondo. 

“Ecco cos'è l'amore. Incontrarsi il 30 di febbraio e amarsi sui colori freschi finché non prendono forma. Non era la nonna a essere strana. Eravamo strani noi che ci innamoravamo in un giorno qualunque e facevamo l'amore sulle lenzuola inamidate, noi che dimenticavamo la terra e le radici, il refrigerio delle piogge e la necessità del dolore. Noi che smarrivamo il coraggio, che ci dimenticavamo di lottare, che ci addormentavamo troppo presto o troppo tardi, che credevamo in un dio soltanto o in nessun dio affatto, che non capivamo l'importanza fondamentale del dubbio. Noi eravamo quelli strani.”
Susan.

Un gioco ai confini della realtà: "Otherworld" di Jason Segel, Anteprima!

Bentrovati lettori, 

oggi vi segnalo, sempre in casa DeA, un romanzo Young Adult di Jason Segel e Kirsten Miller che mi ha rapita dal primo istante, la cover non mi fa impazzire, ma la trama promette davvero bene!

Un gioco ai confini della realtà: fin dove ti spingeresti per salvare chi ami? 


Uscita: 20 marzo

Trama: Simon è giovane e ricco. Ma soprattutto è fortunato. Lui è uno dei pochi ad aver la possibilità di testare Otherworld, un videogioco di ultima generazione che dà accesso a una realtà virtuale in cui si può essere qualunque cosa. Un dio, un uomo, un mostro.  Anche Kat, la ragazza di cui Simon è da sempre innamorato, è affascinata da Otherworld, però è anche sospettosa. Otherworld è un gioco insidioso, pericoloso. E nel momento in cui Kat scopre una scomoda verità sulla società che lo ha creato, la ragazza è coinvolta in un misterioso incidente che la costringe a un coma irreversibile. Per volontà del patrigno, la mente di Kat viene connessa a Otherworld: il videogioco sembra essere infatti l'unica speranza per la ragazza. Lì, in quel mondo fantastico, potrà vivere la vita che la realtà non potrebbe più offrire al suo corpo. Simon sa che niente di tutto questo è accaduto per caso. E sa che l'unico modo per salvare la sua Kat è avventurarsi in Otherworld e giocare la partita fino alla fine.


Spero solo che non sia qualcosa di già visto e rivisto, anzi letto e riletto, perchè vorrei proprio trovare una lettura che mi catturi in un mondo nuovo e astratto, speriamo bene!

Susan.

Recensione "Tokyo Ghoul" di Sui Ishida: un manga tutto da scoprire!

Benvenuti cari lettori in questo post un po’ particolare! 

Oggi infatti vi recensirò il primo volume di “Tokio Ghoul” un…manga! Si avete capito proprio bene, stavolta si parla di manga!

Per chi non lo sapesse i manga sono fumetti giapponesi che possono essere, esattamente come i libri, di tutti i generi: avventura, romantico, sportivo, storico, commedia, fantascienza, fantasy, giallo, horror ed erotico. Come vi dicevo prima, oggi vi parlerò di  "Tokyo Ghoul”, manga scritto e disegnato da Sui Ishida

La storia racconta di Ken Kaneki, uno studente universitario con la passione per la lettura che si innamora di Rize, anche lei appassionata di libri. Durante un appuntamento però Rize si rivela però un ghoul, uno spietato mostro che si ciba di esseri umani, intenzionata appunto a mangiarlo. Uno strano incidente però mette fuori combattimento la mostruosa ragazza; Kaneki rimane gravemente ferito e portato in ospedale subisce un trapianto di organi. Sopravvissuto a questo spaventoso incubo, viene dimesso ma piano piano inizia ad accorgersi che il suo corpo sta cambiando. Tutto il cibo gli scatena una fortissima nausea e non riesce più a mangiare nulla, nemmeno i suoi piatti preferiti. Mettendo insieme i pezzi del puzzle Kaneki capisce che gli organi che gli sono stati trapiantati appartenevano a Rize ed ora è diventato uno di loro. O meglio è diventato qualcosa che non si era mai visto prima: mezzo umano e mezzo ghoul. Costretto a sopravvivere, Kaneki scoprirà che la vita di un ghoul non è così semplice e priva di pericoli.

Ho amato alla follia questo primo volume. Lo stile dei disegni è come piace a me, armonioso e brutale allo stesso tempo. La trama è coinvolgente fin da subito e, per quanto mi riguarda, trovo geniale l’idea di una storia dove gli umani non siano più al centro della catena alimentare. Essendo solo il primo di una lunga serie ovviamente questo post è volto più a “presentare” la storia al lettore, piuttosto che a dare un giudizio completo. Io ovviamente continuerò la serie e spero con questo post non solo di avervi incuriosito, ma anche avvicinato un pochino a quei capolavori incompresi che sono i manga.

Jane

Forse ti amo da sempre di Federica Fasolini, il secondo capitolo della serie Near You, autoconclusivo!

Bentrovati lettori, 

è uscito lo scorso mese il secondo capitolo della serie Near You, di Federica Fasolini, è autconclusivo e si tratta di una storia nata da un'amicizia che si trasforma in amore (occhi a cuore in questo periodo). Andiamo a scoprirlo!

Niente va come deve andare. Soprattutto in amore. Bisogna avere coraggio per rischiare, per lasciarsi andare, ma soprattutto per innamorarsi davvero.A volte non è facile, lo so. Ma quando ci si innamora, sembra di stare sulla cima più alta del mondo e, quando si guarda in basso, non si ha più paura di cadere.


Genere: Romanzo rosa contemporaneo

Serie: Near You #2

Prezzo: 1.99 €

Data di pubblicazione: 15 Gennaio 2018

Trama:
Secondo libro della serie Near You, autoconclusivo.
Megan, dopo essere scappata da Los Angeles, torna a Santa Barbara dove, ad attenderla e a curare le sue ferite, ci sono la sua famiglia e gli amici di una vita. Finalmente si sente a casa, ma non può dimenticare quello che è successo e sa che prima o poi il suo passato tornerà a tormentarla e lei dovrà essere pronta ad affrontarlo.
Blake Mason, ex playboy incallito nonché migliore amico di Megan, ora è una persona nuova. È cambiato, ha abbandonato i panni del cattivo ragazzo e finalmente ha messo la testa a posto. Ma quando i suoi occhi incontrano di nuovo quelli di Megan, le sue certezze sembrano crollare.
Per lei, Blake è ancora il solito idiota, quello su cui non è possibile fare affidamento. Da sempre migliori amici, non hanno mai condiviso un rapporto convenzionale: niente parole dolci o abbracci ma continui battibecchi e discussioni. Ora che è tornata in città, però, Megan sembra nascondergli qualcosa e Blake vuole dimostrarle che di lui può fidarsi. Senza accorgersene, Megan vede Blake sotto una luce diversa e si sente attratta da lui e nonostante questo la spaventi a morte, quando il passato busserà di nuovo alla sua porta, sarà proprio Blake l’unico a poterla salvare.

Blake: "Finalmente avevo trovato uno scopo nella mia vita. Era lei, era sempre stata lei."Megan:  "Eravamo come la fiamma di una candela: ondeggiavamo, ma ognuno seguiva il movimento dell'altro. Io non potevo più fare a meno di lui, ormai era diventato una costante della mia vita. Non avevo più paura di vivere la nostra relazione o di viverlo."Blake:   "Non sei mai stata un dettaglio della mia vita, sei sempre stata la scena principale."

Se non avessi millemila letture in corso da portare a termine e da iniziare lo starei già leggendo, e voi, cosa aspettate a prenderlo?

Susan.

Anteprima: "Ogni attimo è nostro" di Luigi Ballerini, un nuovo YA in casa DeA!

Buongiorno lettori!

Vi anticipiamo un nuovo romanzo Young Adult che uscirà con la DeA il prossimo mese, si tratta di "Ogni attimo è nostro" di Luigi Ballerini. Una storia che racconta al tempo stesso un giorno solo e una vita intera: la maturità, le vacanze, l’amore e poi l’amicizia.


Uscita: 20 marzo

Trama: Giacomo ha un problema: se stesso. Troppo basso, troppo goffo, troppo medio. Per fortuna c’è Fabione, l’amico migliore del mondo, e poi c’è Martina, la ragazza che ama con tutto se stesso. Senza di loro Giacomo non sarebbe sopravvissuto fino all’ultimo giorno del liceo, e sicuramente non sarebbe arrivato all’esame di maturità. E se una cosa è certa è che dopo gli esami arrivano le vacanze: un’avventura sulle spiagge del Salento attende Giacomo e Fabione. Un’avventura che comincia male però, perché Giacomo ha un mal di testa lancinante, come un treno che lo attraversa a tutta velocità, e Fabione si rompe una caviglia giocando a calcetto, proprio qualche ora prima della partenza. Ma niente e nessuno può fermare i ragazzi: Giacomo si mette alla guida e i due amici partono alla volta di Gallipoli. Mille chilometri di avventura, libertà, confidenze e segreti. È l’amicizia, è la vita… e tutto può finire all’improvviso

Dopo aver letto la trama di questo libro avevo già voglia di andare in vacanza, siete pronti ad immergervi nelle vite di questi ragazzi?

Susan. 

domenica 11 febbraio 2018

Recensione "Dimmi chi sei" di Nicole Teso.

Bentornati cari lettori!
Finalmente, dopo una lunga assenza causa studio, la vostra Jane è tornata più carica che mai! Ho tantissimi progetti arretrati che non vedo l’ora di mostrarvi! Direi di non indugiare oltre e partire subito con la recensione di oggi che vedrà come protagonista “Dimmi chi sei” il nuovo erotic-suspance di Nicole Teso. In realtà avrei voluto pubblicare la recensione una settimana fa, ma tra un impegno e l’altro non sono proprio riuscita. 
Vediamo un pò la trama e poi sotto con la recensione!


Genere: erotic-suspance
Pagine: 379
Prezzo ebook:3,99€
Prezzo cartaceo: 14,99€


Data di uscita: 31 Gennaio 2018

Trama:

Mi chiamo Mercy Stone ed ero convinta di sapere tutto di me.
Avevo un lavoro, l’amica migliore del mondo e una famiglia che si faceva in quattro per me.
In una notte la mia vita cambiò per sempre.
Venni aggredita, ma uno sconosciuto accorse in mio aiuto. Non sapevo niente di lui. L’unica cosa certa era l’attrazione inspiegabile che nutrivo nei suoi confronti.

Così, la verità venne a galla.
Così, scoprii chi ero davvero.


Recensione:

Non sapete da quanto desideravo leggere un romanzo autoconclusivo. In realtà se ne trova ancora qualcuno, ma quelli che mi sono capitati a me ultimamente erano tutti frettolosi, senza sapore e anche un po’ scontanti. Immaginatevi quindi che sollievo è stato per me leggere il libro di Nicole.  


Mercy, la nostra protagonista, è una giovane e bellissima ragazza dalla personalità simpatica e gioviale. Si prova subito simpatia per la protagonista, in parte dovuta al fatto che secondo me l’autrice ci ha messo davvero tanto di suo. Non fraintendete, ovviamente mi riferisco alla parte caratteriale: la voglia di essere indipendente, di darsi da fare, ma anche di divertirsi e vivere con spensieratezza sono dei tratti che si ritrovano molto nell'autrice (basta leggere qualcuno dei suoi post sulla sua pagina autore). È una caratteristica che ho sempre adorato, sopratutto nelle autrici self, perché vedi proprio la scrittrice che mette parte di se dentro il romanzo, e allora tutto diventa più familiare e verosimile. Comunque tornando alla nostra Mercy l’aspetto che salta subito all’occhio del lettore è la sua incompletezza. La protagonista sente infatti che le manca una parte di sé, un qualcosa che nemmeno lei sa definire in realtà e questo aggiunge subito un pizzico di mistero alla storia. La sera del suo compleanno però Mercy Stone viene aggredita e uno sconosciuto salvatore arriva in suo soccorso. Subito intrigata e sconcertata la protagonista tenta di capire chi ha davanti senza tuttavia riuscirci.


Adam è sexy, intrigante e… sfuggevole. Sembra quasi uno di quei semi dei soffioni, che appena provi a prenderlo scappa via. È frustrante e coinvolgente allo stesso tempo, perché la voglia di scoprire, di sapere di più assale subito il lettore. È un personaggio tormentato, che in non poche occasioni io personalmente avrei voluto picchiare per la frustrazione. È sicuramente un bel personaggio, ma al posto di Mercy gliene avrei date di santa ragione. Per tutto il romanzo ho pensato che fosse uno stalker psicopatico, ma poi piano piano ho iniziato a comprendere e la bellezza della storia mi ha aperto gli occhi su Adam, così complesso e semplice allo stesso tempo. Nonostante tutti i suoi aspetti "maniacali" infatti  l'ho davvero apprezzato, in tutte le sue sfumature. 


La storia è veramente ben scritta e anche le scene erotiche mi sono piaciute molto, piccanti quel che basta e mai banali. La tensione erotica tra i protagonisti diventa anche la nostra, coinvolgendoci e facendoci sognare. La scrittura è semplice e curata, ma non banale. Avevo già conosciuto lo stile della scrittrice nelle sue opere precedenti "Loving the demon" e "Loving the angel" e anche questa volta non mi ha delusa. La trama è in grado di tenerti con il fiato sospeso, infatti io ho divorato il romanzo in poco meno di due giorni. Sentivo veramente la necessità di leggere un bel romanzo autoconclusivo in grado di coinvolgermi così tanto!

“Dimmi chi sei” è sicuramente un romanzo che consiglierei, soprattutto se cercate una lettura intrigante e con quel tocco di suspance che non guasta mai!

Il mio voto infatti è:

Jane

sabato 10 febbraio 2018

FIRST SENTENCE BOOK #CHALLENGE :)

Buon pomeriggio carissimi!
Oggi torniamo con una nuova challenge su YouTube. Si tratta della First Sentence Challenge che consiste nel bendarsi a turno e indovinare un libro ascoltando la prima (o al massimo anche la seconda e la terza) frase!
Enjoy it ;) 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Speriamo che il video vi piaccia e, come al solito, scusateci la qualità, ma siamo agli inizi e prima o poi miglioreremo anche in questo ;)
 
 
 
 
 
 
 
Ginny & Jane

Review Party "Inducimi in tentazione" di Lucy Dale.

Buongiorno cari lettori e benvenuti a questo piccante review party di 
"Inducimi in tentazione" di Lucy Dale!


Il libro, una raccolta di poesie erotiche, è disponibile in ebook a 1,99€


Il piacere è come un frutto proibito, tremendamente succulento, che ti tenta per essere colto e mangiato. 

Una volta assaggiato anche un solo boccone, non potrai più smettere di assaporarlo, gustandolo fino in fondo senza mai fermarti. 

In queste poesie un po’ diverse da quelle che sono solita scrivere, c’è tutto un mondo intimo e privato che voleva trovare la sua soddisfazione imprimendosi tra pagine che sanno di eros… 

Dunque, che la tentazione abbia inizio!


Eccoci qua cari lettori, sono pronta a raccontarvi la mia prima esperienza con la poesia erotica! Ero decisamente emozionata all'idea di scoprire questa nuova opera, così diversa dalle mie solite letture. Quest'anno è decisamente l'anno delle nuove esperienze! Prima il thriller, poi l'erotic-poetry. Se continuo così per la fine del 2018 leggerò anche gli horror!
Ma torniamo al protagonista del review party. Inizialmente ero un pochino preoccupata perché temevo che le poesie sarebbero state complesse e difficili da interpretare, invece sono stata piacevolmente sorpresa. La scrittura di Lucy è diretta e semplice, ma colpisce forte (passatemi il termine!). Infatti non si ha quella sensazione di pesantezza che talvolta caratterizza le opere poetiche. I suoi componimenti sono sensuali, intricanti ed entusiasmati allo stesso tempo! L'aspetto più piacevole è che ogni poesia è diversa da tutte le altre, un continuo cambio di scena che coinvolge ancora di più il lettore. Diverse sono state le poesie che mi hanno colpito, però ho deciso di presentarvene solo una, la mia preferita:

Essenza

Forse nasco pudica,
ma ciò che preferisco è l'indecenza.
Non so concedermi a metà:
quando lo faccio, dono tutto,
ogni parte del corpo,
ogni angolo di anima,
per questo brucio costantemente
ma solo per te
che hai saputo prendermi
e farmi tua
venendo nell'inferno
racchiuso dalla mia carne,
la tua debolezza. 

Ho trascorso un pomeriggio davvero piacevole accompagnata dalle poesie erotiche di Lucy Dale per questo mi sento ti consigliarvi il volume, qualora siate alla ricerca di un'opera intrigante e stuzzicante! 

Mi raccomando, fatemi sapere cosa ne pensate con un commento qua sotto!

Jane

venerdì 9 febbraio 2018

Recensione in anteprima: "La poesia dell'anima" di Patrisha Mar

Buon pomeriggio lettori!
Quest'oggi vi voglio parlare di un libro che ho letteralmente divorato in pochissimi giorni, da cui davvero ho fatto fatica a staccarmi. Sto parlando di un romanzo che uscirà domani in versione e-book per Newton Compton Editori: La poesia dell'anima di Patrisha Mar (che ringrazio tantissimo per avermi permesso di leggerlo in anteprima).

Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Comtpon
Pagine: 240
Prezzo e-book: 0,99€
Data di uscita: 10 febbraio 2018

Trama:
Giulio Dante è un giovane meccanico che vive ad Ancona, ha una passione segreta per la poesia e fa da padre al fratello Tommaso, che ha la sindrome di Down. Nella sua vita non c’è posto per l’amore, ma solo per avventure mordi e fuggi. Solo che Giulio non ha fatto i conti con il destino: sarà proprio una delle sue “avventure”, infatti, la prorompente Dafne, a presentargli Anna Prete, futura impiegata dell’officina. Chissà se il loro rapporto resterà puramente professionale …
Una storia d’amore delicata e romantica, in cui i protagonisti sono alla ricerca di se stessi e del proprio posto nel mondo. Sentimenti, voglia di riscatto, rimpianti, equivoci, paura, amicizia e amore: gli ingredienti perfetti per un romanzo che punta dritto al cuore.

Recensione:

Ci sono dei momenti in cui la vita ti prende e ti travolge, in cui nulla sembra andare per il verso giusto, in cui tutto sembra fermo e senza una via di uscita. In un momento come questo ho incontrato questo romanzo e la possibilità di leggerlo in anteprima. Una curiosità sorta in modo singolare, a partire dal titolo, di una delicatezza e profondità che mi hanno spinto ad addentrarmi in questa nuova storia inaspettata nella magia che sprigiona.

V’è semplicità nella vita dei protagonisti, genuinità e passione, vissuti in modi a volte completamente diversi. A partire da Giulio, bello e misterioso se vogliamo, con una sorta di allergia per le relazioni serie, sempre alla ricerca di vivere proteggendo il suo cuore. Un abile meccanico, un fratello maggiore e un padre al tempo stesso per il fratellino. Un ragazzo come tanti, un giovane che ha nascosto la parte più profonda, più vera di se stesso, nel tentativo di essere migliore, di essere la persona giusta, la guida giusta per Tommaso. Ritrovandosi a non vivere appieno la sua stessa esistenza, a dover celare la sua vera passione, la sua vera indole, relegandola a quei pochi momenti notturni, in solitudine, in cui riesce a lasciarsi andare.

Senza neppure rendersene conto, prese il suo quaderno e la penna, si accovacciò sul letto sfatto, incrociando le gambe, e cominciò a scrivere, lasciando fluire le parole, l’incastro ideale di emozioni e rime. Una melodia sublime fatta di lettere adagiate con cura l’una dopo l’altra, a creare un’unica musica. La poesia che mai si era permesso di scrivere. L’ode a una donna che per caso aveva bussato al suo cuore e che per errore era entrata.

E poi Anna, l’esatto opposto di lui in apparenza. Timida e solare, dall’indole romantica e alla ricerca del vero amore, l’unico degno di essere vissuto. Una giovane pronta a sacrificarsi per le persone che ama, dall’animo sincero e gentile, con la capacità di vedere le persone per quello che sono, di andare oltre le apparenze, quando riesce a non mettersi sulla difensiva. Capace di vedere la vita in modo positivo, ad accettare gli altri in ogni loro sfumatura, trovando forse quasi più difficile fare lo stesso con se stessa.

Sbagliare è parte di noi, di quello che siamo, non dovremmo vergognarcene. 
Ammetterlo è liberatorio. 

E per uno strano caso del destino conosce Tommaso, un ragazzo con la sindrome di Down, diventando amici grazie al destino, al caso che li ha fatti incontrare. Una relazione gratuita, alla pari, dove ciò che risaltava non era la condizione che lui portava con sé, ma l’essenza della sua persona, le passioni, la bellezza del suo carattere. Una vera forza della natura ed una positività unica che riesce a travolgere perfino il lettore! Ed un ragazzo come tanti, che cerca il suo posto nel mondo, la sua autonomia e indipendenza. Inutile dire che io l’ho letteralmente adorato, nella sua disarmante logica, nella sua capacità di vedere quello che succede meglio del fratello maggiore. Legame con Giulio che ho trovato esilarante e disarmante al tempo stesso.

«Sei cretino», concluse Tommaso, riprendendo a mangiare la sua bistecca. 
Il fratello non era uno zuccone, ma un muro da prendere a testate.

E come dimenticarsi di Dafne e Angelo, la migliore amica di Anna e l’aiutante di Giulio. Lei, così sicura e al contempo fragile, così alla ricerca di qualcuno che la ami davvero, si ritrova a giocare con il fuoco. Lui, così allegro e vivace, divertente nei momenti che ci vengono proposti a lavoro in Officina, insieme a Giulio e Anna.

Patrisha riesce a trasportarci in un bellissimo viaggio, ci permette di conoscere Anna, Giulio e Tommaso passo dopo passo, attraverso gli occhi di ognuno, vivendo con loro ogni momento, che fosse di gioia o di dolore, di forza o di fragilità. E’ riuscita a trasportarmi lì, accanto a loro, a farmi vivere le loro emozioni, le loro paure, i loro desideri. 
Ogni personaggio è semplicemente unico, caratterizzato alla perfezione, l’evolversi della storia non è banale o scontata e lo stile è coinvolgente.
E’ un romanzo che ha saputo farmi tornare il sorriso, la gioia, la speranza, la forza per risalire da queste giornate in balia del tempo che scorre e sembra sfuggire al controllo.
Una storia che consiglierei a chiunque, anche solo per vivere la storia di Tommaso, la sua originalità, la sua bellezza nella particolarità. Forse troppo idealista, ma neanche così tanto. Un invito, sicuramente, che arriva forte al lettore:

Volevo parlare della sindrome e farlo con naturalezza, con semplicità, perché ho sempre sperato che al lettore arrivasse un messaggio di fiducia e speranza, di tolleranza e di comprensione.
Patrisha Mar

Un messaggio che ritroviamo alla perfezione nella storia, un inno all’accettazione degli altri andando oltre le apparenze, comprendendo che dietro una condizione, una difficoltà, ci possono al contempo essere molte più potenzialità, molte più capacità che possono rendere una persona ancora più speciale
Un romanzo che assolutamente consiglio!

Voto:

Lothìriel